La Tessitura Luigi Bevilacqua, la più antica tessitura veneziana in città, realizza tessuti preziosi secondo tradizione fin dal 1700. Come un tempo guidata dalla famiglia Bevilacqua a Santa Croce, produce broccati, damaschi, lampassi, rasi e velluti con gli antichi telai del 18° secolo, con una lavorazione esclusivamente manuale e artigianale.

L’ultima collaborazione con l’alta moda è tutto l’arredamento dello store Dolce e Gabbana in Via XXII Marzo a Venezia, ma i musei di Venezia e diversi luoghi d’arte nel mondo espongono i preziosi damaschi Bevilacqua come opere d’arte, che impreziosiscono anche le sale della Casa Bianca a Washington, del Palazzo Reale Svedese, della Casa Rosada in Argentina e del Palazzo Reale del Kuwait.

La storia dell’attività si intreccia fin da subito con quella della città. La produzione, interamente artigianale e manuale, si affianca a un know-how di quasi quattro secoli.

Tra sacro e profano, Bevilacqua è anche fornitrice pontificia: i tessuti realizzati dai telai veneziani adornano a Roma le Basiliche di San Pietro in Vaticano e San Paolo fuori le Mura, la Camera Apostolica e la Pinacoteca Vaticana, mentre a Venezia colorano la Basilica di San Marco e le chiese della Madonna dell’Orto, di San Zaccaria e di Santa Maria del Giglio.

Event: sabato 22 dalle ore 11.00

Press opening su invito.